giovedì 23 marzo 2017

Gli "Anglicanorum coetibus" celebrano "ad orientem". Le vie della Provvidenza.

Non sono edotto sui principi costitutivi e storici della bella liturgia catto-anglicana "ad orientem" di cui parla l'articolo de il Timone e che possiamo ammirare nel video linkato.
Penso, ma potrei sbagliare, che dobbiamo essere grati per quel rito al cosiddetto Movimento di Oxford che nella metà del XIX secolo mostrò un rinnovato interesse per gli aspetti cattolici dell’anglicanesimo.
Per questo abbiamo messo l'immagine del Beato John Henry Newman (Londra, 21 febbraio 1801 – Edgbaston, 11 agosto 1890) ex anglicano, uno dei principali esponenti del citato Movimento di Oxford, poi Sacerdote Cattolico degli Oratoriani ed infine Cardinale di Santa Romana Chiesa.
Rallegriamoci nel Signore per questo esempio di sana e bella Liturgia offerta alla sola Gloria di Dio dai nostri fratelli dell'Anglicanorum coetibus.
AC


Se sono gli ex anglicani a mostrarci lo splendore della liturgia. Celebrata ad Orientem

Con una dispensa del 20 giugno 1980, Giovanni Paolo II permise l'erezione negli Stati Uniti di parrocchie formate da ex anglicani convertiti al cattolicesimo che volevano però conservare alcuni

martedì 21 marzo 2017

False visioni e false profezie: il discernimento spetta soltanto al Magistero della Chiesa!

La nostra fede è fondata sulla roccia:  il Vangelo di Gesù e l'insegnamento immutabile del Santo Magistero della Chiesa.
Gli scritti dei Santi, dei Beati , delle buone donne e dei buoni uomini morti in concetto di santità sono un buon sostentamento spirituale per ogni cristiano. 
La Chiesa cattolica definisce in modo molto chiaro (CCC 65,66) che la rivelazione pubblica, ufficiale, è finita ed è quella raccolta nei libri canonici della Bibbia. 
...
Ciò non impedisce che ci siano rivelazioni private (CCC, 67) che non migliorano né completano la Rivelazione definitiva di Cristo ma possono aiutare a viverla più pienamente in una determinata epoca storica. 

Ciò vuol dire che possono esserci libri ispirati ma non canonici. ( QUI )
La Provvidenza ci ha fatto oggi conoscere quel che il Magistero della Chiesa ha stabilito nel lontano 2004 circa la cosiddetta "Profezia dei due papi" attribuita alla beata Anna Caterina Emmerich.
Dopo l'abdigazione di Benedetto XVI e l'elezione di Papa Francesco si è scritto e si è letto fin troppo su questa cosiddetta "profezia" che noi non abbiamo MAI citato su questo blog.
Lo facciamo oggi perchè abbiamo ricevuto una specie di "segno" dalla Divina Provvidenza : portare alla conoscenza dei nostri Lettori quel che il Magistero della Chiesa nel 2004 ha sentenziato in merito.
AC
 
PROFEZIA “DEI DUE PAPI”

La “profezia dei due papi” è tratta dagli scritti della beata Anna Caterina Emmerich.
Qualche tradizionalista sostiene che tale “profezia” riguarda la Chiesa dopo il Concilio Vaticano II e, in particolare, il rapporto tra Papa Francesco e Benedetto XVI.
Il testo dimostra chiaramente che questo è del tutto falso: innanzitutto, le parole trascritte della Emmerick non sono una profezia, ma una visione.

domenica 19 marzo 2017

"Jim a rapporto: Gesù, Ti penso tutti i giorni!" Non solo la domenica...

Un sacerdote stava camminando in chiesa verso mezzogiorno e passando dall'altare decise di fermarsi lì vicino per vedere chi era venuto a pregare. 

In quel momento si aprì la porta, il sacerdote inarcò il sopracciglio vedendo un uomo che si avvicinava; l'uomo aveva la barba lunga di parecchi giorni, indossava una camicia consunta, aveva una giacca vecchia i cui bordi avevano iniziato a disfarsi.
 

L'uomo si inginocchiò, abbassò la testa, quindi si alzò e uscì.
Nei giorni seguenti lo stesso uomo, sempre a mezzogiorno, tornava in chiesa con una valigia... si inginocchiava

giovedì 16 marzo 2017

Fatima "un avvertimento di apostasia dato da Maria" SECONDA PARTE

Dall'ispirata penna di un Teologo, da cui abbiamo attinto più volte diverse riflessioni, proponiamo la seconda parte di una meditazione sulle Apparizioni della Santissima Vergine Maria a Fatima di cui quest'anno si festeggia il Centenario.

(La prima parte QUI )


Ave Maria
AC

Il goffo tentativo di autoassoluzione di chi è ancora convinto di essere nel giusto

La storia è davvero “magistra vitae”.
La storia è fatta di fatti concatenati, nel tempo che scorre.
Il tempo è una creatura di Dio ed è nel tempo che le creature mortali con un’anima immortale trascorrono quanto loro concesso per caratterizzare la vita eterna di conseguenza quella terrena. 


Il tempo è un dono di Dio ed è nella storia che il Signore manifesta la Sua gloria che va oltre.
La gloria dell’uomo nel tempo è invece effimera ed i nostri sforzi per goderne svaniscono.
 


Fatta questa doverosa premessa, nel tempo della storia una data può dire molte cose.
 


Suor Lucia riconobbe l’inizio della nuova guerra nell’aurora boreale che fu osservata nei giorni 25 e 26 gennaio 1938 (incredibilmente visibile in tutto il sud dell’Europa, in Italia come in Portogallo) il segno del cielo che la Madonna le aveva annunciato. 

Dopo la catastrofe bellica e il sempre maggior peso preso dalla Russia nella cultura mondiale, c’era da comprendere quale altra calamità avrebbe ammorbato la seconda metà del XX secolo. 

Un’indicazione precisa riguarda il sentore di una catastrofe spirituale che sarebbe stata più comprensibile dopo il 1960.
Gli scritti di Suor Lucia con la duplice veste del segreto (visione+spiegazione della Madonna) giunsero in Vaticano nell’aprile 1957, in due giorni differenti.
Papa Pio XII trattene nel proprio alloggio lo scritto breve (le

mercoledì 15 marzo 2017

Fatima. Nessun sospirone di sollievo: "sbaglierebbe chi ritenesse conclusa la profezia di Fatima" (Benedetto XVI) PRIMA PARTE

Dall'ispirata penna di un Teologo, da cui abbiamo attinto più volte diverse riflessioni, proponiamo una meditazione sulle Apparizioni della Santissima Vergine Maria a Fatima di cui quest'anno si festeggia il Centenario.
Ave Maria
AC

PRIMA PARTE
I segreti furono rivelati ai tre bambini durante l'apparizione del 13 luglio 1917 e constano di due parti: la visione + la spiegazione della Madonna.

In un altro segreto la visione (ciò che videro e descrissero i fanciulli) è:
“ ...un grande mare di fuoco, che sembrava stare sotto terra. Immersi in quel fuoco, i demoni e le anime, come se fossero braci trasparenti e nere o bronzee, con forma umana che fluttuavano nell'incendio[...], altrimenti credo che saremmo morti di spavento e di terrore.

In questo caso la corrispondente spiegazione (parole della Madonna) è:
Avete visto l'inferno, dove vanno le anime dei poveri peccatori. 

Per salvarle, Dio vuole stabilire nel mondo la devozione al mio Cuore immacolato. 
Se faranno quello che io vi dirò, molte anime si salveranno e ci sarà pace. 
La guerra finirà presto. 
Ma se non smettono di offendere Dio, sotto il regno di Pio XI, ne comincerà un'altra peggiore... 
I buoni saranno martirizzati e il santo Padre avrà molto da soffrire, parecchie nazioni saranno annientate. Alla fine il mio Cuore immacolato trionferà...”.

In pratica le parole della Madonna sono solo quelle di

lunedì 13 marzo 2017

I poteri anticristici modernisti e progressisti impongono In Europa il vuoto identitario dell'Olanda scristianizzata

In Olanda Cristo Gesù è flagellato  , messo a morte e crocifisso  dal modernismo e dal progressismo clericale cattolico e protestante. 
Gesù risorgerà irradiando la Sua luce su quelle stupende terre!
Postiamo stamane un interessante articolo sulla situazione spirituale in Olanda ridotta ormai ad un'enclave islamica.
Le colpevolissime responsabilità della Chiesa Cattolica Olandese, seppur minoritaria, dopo decenni di feroce modernismo gridano vendetta al cospetto di Dio!

Un copione che qualcuno vorrebbe esportare anche in Italia animato dai perversi sentimenti catto-comunisti ( che non hanno niente a che vedere con la sacrosanta giustizia sociale e la santissima salvaguardia delle classi sociali più vulnerabili, che sono sempre più povere) ...
L'indebita propaganda planetaria scatenata  in occasione del quinto centenario della cd riforma protestante, a cui, come da copione scritto dai poteri fortissimi, debbono obbedire come marionette anche gli anziani prelati cattolici- dal Papa in giù- NON è riuscita ad arrestare il processo di totale dissolvimento delle comunità utra progressiste protestanti e cattoliche olandesi .
Niente più Cristo dunque in Olanda!

AC
Olanda senza Cristo


Cattolici quasi scomparsi nel cuore d’Europa.

Disarmano anche i protestanti. 

Città aperte all’islam.

Il sessanta per cento della popolazione si definisce agnostico, ma il cinquantatré è convinto che ci sia una vita dopo la morte.


Dicono che per capire l’Olanda di oggi, atea e laica, multiculturale e accogliente, bisogna tornare con la memoria agli anni Settanta, quando sui campi di calcio d’Europa

domenica 12 marzo 2017

Il Papa: "che la Croce segni le tappe del nostro itinerario quaresimale per comprendere sempre di più la gravità del peccato e il valore del sacrificio col quale il Redentore ha salvato tutti noi"

Catechesi del Santo Padre Francesco all'Angelus
in Piazza San Pietro
nella II Domenica di Quaresima, 
12 marzo 2017



 
Cari fratelli e sorelle, buongiorno!
Il Vangelo di questa seconda domenica di Quaresima ci presenta il racconto della Trasfigurazione di Gesù (cfr Mt 17,1-9). 

Presi in disparte tre degli apostoli, Pietro, Giacomo e Giovanni, Egli salì con loro su un monte alto, e là avvenne questo singolare fenomeno: il volto di Gesù «brillò come il sole e le sue vesti divennero candide come la luce» (v. 2). 


In tal modo il Signore fece risplendere nella sua stessa persona quella gloria divina che si poteva cogliere con la fede nella sua predicazione e nei suoi gesti miracolosi.